Il sacro in Minervini

Postato il

Secondo Roberto Minervini, è un’esperienza “abba­stanza sacra il condividere con dei personaggi le pene dell’inferno; l’inferno della periferia americana” (in Dario Zonta, “L’invenzione del reale”, 2017). Si tratta di una sacralità – osserva Dottorini – che appartiene ai corpi, alla loro flagranza, e rimanda in certa misura al concetto di sacro che risiede al cuore del cinema di Pasolini. Daniele Dottorini, “La passione del reale. Il documentario o la creazione del mon­do”, 2018.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...